none of the above

unnecessary words from my inside

Archive for the ‘vinile’ tag

Happy GNU year

without comments

Written by effemmeffe

December 29th, 2009 at 1:25 pm

Be there!

without comments

Written by effemmeffe

May 8th, 2009 at 12:30 pm

Venerdì 19 Settembre @ InaugurAZIONE Pueblo

without comments

Nonostante la consueta presenza dell’accoppiata MaD dONkEYz / dj Rent ai dischi, venerdì sera al Pueblo ci sono ampie novità.

Venite a vederle, in massa!

Written by effemmeffe

September 16th, 2008 at 8:00 am

Electroclash @ The Beach

without comments

Tutto inizia con un tuo amico che ti chiede di mettere un’oretta di dischi ad una festa per il Festival del cinema GLBT di Torino. Al The Beach, che non è proprio il posticino più inculato di Torino, per usare un eufemismo. E sì, non sarà un sabato sera, ma un lunedì, ma è comunque sempre il The Beach, addirittura hai amici che si dispiacciono per non poter essere presenti…

Ti chiedono che il tono della serata sia sul genere electroclash e tu puoi iniziare a spulciare le classifiche e la rete e capire che forse alcuni dei tuoi dischi anche se proprio non electroclash possono andare bene per il genere di selezione che ci aspetta da te.

Allora puoi metterti a riascoltare bene i dischi e magari comprarne qualcuno per l’occasione e immaginare qualche scaletta e iniziare a sentirti a posto e confidente, fatto salvo naturalmente la solita ansia da prestazione che ti prenderà a qualche ora dall’inizio della serata e non importa che tu abbia sentito i vinili decine di volte e li abbia messi tutti in valigia con le cuffie e le puntine di riserva e i cavetti che non si sa mai e la MagLite e la tripla: non li giri quasi mai questi benedetti dischi e ogni volta che devi farlo ti sembra sempre un esame, divertente, ma un esame comunque. Che in fondo è anche poi il suo bello, no? Diventasse un’abitudine probabilmente non ci sarebbe più il gusto di farlo…

Però.

Però, me lo scrivo qui e me lo tatuerò sulle chiappe, puoi dimenticarti della scaletta, del tono della serata, arrivare con mezz’ora di ritardo, scordare le cuffie, ma non devi mai, mai, MAI! lasciare a casa le testine da montare sul piatto. Perché se suoni vinile è quella l’unica cosa che ti serve oltre ai dischi. E nei locali dove passa tanta gente a suonare, ognuno si porta le sue.

Torino – San Raffaele – Torino in 35 minuti netti di orologio.

Spero non ci fossero autovelox.