none of the above

unnecessary words from my inside

Archive for the ‘urmet’ tag

Out of order

without comments

Questo blogghetto non è mai stato molto regolare.
Ora, complice il fatto che la merdosa telecom continua a non postare adsl a casa mia lo sarà ancora meno. E tra l’altro con i soldi della cassa integrazione forse non potrei nemmeno permettermela…

A risentirci quando avrò trovato un lavoro o un hotspot wifi aperto da scroccare.

Written by effemmeffe

October 24th, 2008 at 4:29 pm

Posted in Uncategorized

Tagged with , , , , , , ,

Sentimenti contrastanti

with 5 comments

Lavoro qui dal 2000, oggi è l’ultimo giorno, tra otto ore sarò in cassa integrazione.

Sicuramente la paura del restare senza lavoro dopo i trentacinque non è poca, ma contemporaneamente l’avere davanti un foglio bianco mi stimola, sogno di riempirlo con cose che mi piacciano di più degli ultimi anni a timbrare il cartellino.
La cosa difficile sarà resistere alla tentazione di ricadere in qualcosa di simile in nome di una presunta stabilita economica.

Chi vivrà vedrà.

Per ora fatemi gli auguri.

Written by effemmeffe

October 24th, 2008 at 8:00 am

Posted in Uncategorized

Tagged with , , , , , ,

970

with one comment

Quando si prospettò l’eventualità in ufficio si scatenò una ridda di ipotesi, chiacchiere, illazioni, discussioni, polemiche, tutto come sottofondo per otto ore lavorative, non un bel sentire.

Ed io, quando venivo interpellato e non potevo proprio evitare di dire la mia, beh, io facevo lo sborone: “è inutile parlarne tanto, non cambia nulla, non siamo noi a decidere e quando e se toccherà a me, beh, io sarò pronto, accetterò e me la metterò in saccoccia e mi farò la mia brava cassa ingrazione, che devo fare, ammazzarmi adesso per l’ipotesi che possa accadere?” Così rispondevo.

E lo penso ancora.

Ma a dir la verità, non è così semplice da buttare giù l’idea che da qui ad una decina di giorni1 sarò a casa, senza un lavoro, con la prospettiva di un anno di cassa integrazione a 970 euro al mese e poi un anno di mobilità.

No, non è un cazzo facile da accettare.

  1. non so essere più preciso, del resto la dirigenza qui ha pensato bene che se non avessi chiesto io cosa ne sarebbe stato di me mi avrebbero mandato la lettera a sorpresa, probabilmente da una sera alla mattina dopo… []

Written by effemmeffe

October 14th, 2008 at 4:47 pm